Silvia e Javier sugli scudi a Lovere e Pietra; IM 70.3 Rapperswil, Oxygen c’è!

  • 0

Silvia e Javier sugli scudi a Lovere e Pietra; IM 70.3 Rapperswil, Oxygen c’è!

Category : Uncategorized

Salite (tante), caldo (tanto), sorrisi e gioia (tanta) per chi nel weekend si è confrontato con le gare di Lovere (campionato italiano di medio), Pietra Ligure e Ironman 70.3 di Rapperswil.

Prima di fare i complimenti a chi è salito sul podio e ha fatto una gran gara diamo un bel cinque a tutti i nostri finisher che hanno portato le bolle in acque e strade che sono mitiche nel triathlon! Ora che sono passate un po’ di ore sappiamo che il cartello sul percorso che diceva “the pain passes, the pride remains” riassume bene le senzazioni provate.

Se la gara fosse stata trasmessa in TV avremmo urlato “tutti in piedi sul divano!”. A Lovere il nostro Javier-Saverio-lospagnolodelNord fa il botto con una prestazione da paura che riassumiamo così: nuoto sotto i 30′, bici sotto le 2 ore e mezza (a 34 km/h di media su percorso con tanto dislivello), corsa in 1h 21m e tempo finale di 04:22:45. Javier conquista il 18° posto assoluto e il virtuale 3° posto di categoria, anche se non è premiato trattandosi di un campionato italiano. Tantissimi complimenti per questa gara pazzesca!

A Lovere bellissimo risultato anche per coach Dani, 8° nella sua categoria (su 105) e 80° assoluto, tanti complimenti Daniele per questa performance di livello in un Campionati Italiano!

IronJens dopo Candia si spara anche questo medio e mette del buon fieno in cascina (cioè tanti km) in preparazione all’Ironman di Frankfurt, tra solo 4 settimane; keep it up Ironjens!

Javier Galbally 4:22:45
Daniele Rossitto 4:44:54
Jens Linge 6:58:19

Se vuoi raccontare ai nipoti di essere (stato) un triatleta non puoi non aver fatto l’olimpico di Pietra Ligure! Pietra è una gara durissima ed emozionante, ancora organizzata da veri amanti del triathlon. La frazione di bici incute timore con tre salite che sommano 1000 m di ascesa totale, il caldo ha reso il tutto se possibile più difficile. I nostri ossigenati non si sono fatti intimidire ed hanno portato tutti a termine la gara con bellissime prestazioni. Grandissima Silvia sul podio prestigioso di fronte al mare, seconda di categoria e 11a assoluta! IronJon è il più veloce degli ossigenati a Pietra dove fa valere soprattutto la sua forza in bici, seguito dal rivale IronDiego (bravissimo nel nuoto con il 36° tempo assoluto) che questa volta finisce dietro Jon di un minuto e mezzo: la sfida continua!! Ottimo Luca anche lui nella top 100 assoluta con una gara in progressione, forte in bici e fortissimo di corsa. Bella gara anche di Nicolas e bravi Riccardo e il nostro dottore Cesare mai domo e affezionato a questa gara!  Complimenti a tutti e per chi non c’era: non perdetevi Pietra il prossimo anno!

Silvia Stingele 3:01:43 11° assoluta e 2° M2
Jon Skoien 2:44:09
Diego Macias 2:45:49
Luca Briancesco 2:47:44
Nicolas Colombo 3:07:35
Riccardo De Mitri 3:11:58
Cesare Garberi 3:36:29

 

Tra alpeggi, prati, mucche e birrerie di paese sfrecciano bolidi lucenti guidati da strani marziani chini sui pedali…questa è Rapperswil! Alcuni di noi si sono ritrovati sulle rive del lago di Zurigo due anni dopo la prima esperienza, per altri era la prima volta. Il 70.3 di Rapperswil è una prova impegnativa di per sé, l’acqua a 16 °C e il caldo che si è fatto sentire nel secondo giro di bici e soprattutto nella corsa l’hanno resa ancora più dura.

Avevamo in gara entrambi i nostri atleti che parteciperanno quest’anno ai Mondiali di Nizza (IM 70.3, Ilaria) e Kona (IM, Alessandro).   

Bella gara della nostra forte Ilaria, per lei un positivo test di avvicinamento al mondiale. Ilaria ha fatto vedere che è in forma e ha ottenuto un bellissimo 12° posto nella sua categoria in 5.34.36. Ecco le sue impressioni dopo la gara: “Per quanto mi riguarda è stato un buon test in vista di Nizza , ottimo nuoto e buona bici …corsa sotto le mie aspettative ma non sono riuscita a integrarmi causa qualche problema di stomaco….va beh tutto serve…prossimo appuntamento a Sirmione”.

Tantissimi complimenti ad Angelo che è stato il più veloce ossigenato a Rapperswil in poco più di 5 ore! Angelo ha nuotato e pedalato bene e poi ha corso la mezza in 1h36’, quindi veramente una bella prestazione, ben fatto!

Stavolta Andrea non incappa in guai fisici come era successo due anni fa e porta a termine una bellissima gara! Andrea si sta preparando per la grande avventura, l’Ironman di Zurigo a fine luglio e quindi questa per lui era una gara test; test superato alla grande, ora concentrato fino al giorno fatidico quando tutto il club ti spingerà verso la finish line!

Bravo Davide alla sua prima esperienza sulla distanza; la prima volta è sempre difficile capire come dosare le forze e le reazioni del proprio fisico sono un punto interrogativo; dopo una bici fatta in buona spinta arriva un po’ di sofferenza nella mezza maratona, anche per il gran caldo. Complimenti quindi per questa primo traguardo in un 70.3….siamo sicuri che ce ne saranno altri….:

Lo abbiamo “intervistato”: “Innanzitutto i miei complimenti vanno a chi riesce a chiudere la distanza IM completa, al solo pensiero di fare il doppio di quello fatto oggi mi viene la morte…. Comunque, gara bellissima, organizzata splendidamente, nessun particolare lasciato al caso. Era il mio primo medio e gara del circuito IM, per cui non sapevo come ne sarei uscito. Avevo più ‘paura’ della frazione nuoto, invece quella più devastante è stata la corsa, complice forse il caldo e le troppe soste alle aree di ristoro che hanno spezzato un po’ il ritmo (e le scale, che hanno spezzato le gambe). In ogni caso, sono arrivato circa a metà classifica, per me ottimo risultato. Alla prossima (??)

Lorenzo nuota bene nelle acque gelide del lago di Zurigo, dopo una buona frazione ciclistica soffre un po’ nella corsa ma porta a casa un bel risultato, complimenti anche a te!

Subito dopo arriva anche Alessandro, anche per lui crampi nella corsa che però non gli impediscono di correre a 5:15 dopo una bici impegnativa come questa di Rapperrswil, quindi molto bravo! Ecco le sue parole: “gara bellissima ma molto dura x me …..i crampi mi hanno ammazzato .. forse il mio fisico non era ancora abituato al gran caldo

A Rapperswil gareggiava anche Alessandro Parola, pluri-Ironman che parteciperà all’Ironman di Kona! Come per Ilaria e Andrea questa gara serviva per fare volume e carburare in vista di Kona.

Marco era arrivato all’appuntamento con Rapperswil con una preparazione incompleta, quindi si aspettava di dover stringere i denti per guadagnarsi la medaglia di finisher; cosa che ha fatto, quindi contento comunque per un altro traguardo raggiunto.

Infine c’è il rammarico per Giuseppe e Norbi che non sono riusciti a finire la loro gara; speriamo di vedervi presto sul prossimo traguardo!

 

Angelo Cancellieri 5:05:48
Andrea Duca 5:29:11
Ilaria del Grande 5:34:36
Davide Ferrari 5.36.39
Lorenzo Piscetta 5.40.38
Alessandro Crimella 5.43.36
Alessandro  Parola 6.05.04
Marco Mazzara 6:09:50


Leave a Reply