Monthly Archives: maggio 2017

  • 0

Gare del week end sprint pianezza e Irontour italy con il Lazza a podio!!

Category : Uncategorized

Un ossigenato, tutto solitario si è fatto valere allo Sprint di Pianezza, Sebastiano Vergine ottiene un buon piazzamento nella classifica generale con il tempo di 1:15:10. Complimenti a Sebastiano! per aver portato le bolle anche in questa gara.

Giancarlo Palazzi partecipa alla gara a tappe Iron Tour Italy Triathlon e gareggia in terra toscana all’isola d’Elba.  Nella prima gara su distanza olimpica nuota molto bene e taglia il traguardo in 3:07:20. Nella seconda e terza tappa (distanza sprint) fa un’ottima prestazione con un quarto posto di categoria (M4) grazie ancora a una bella frazione di nuoto. Tempo finale 1:32:11. Nella gara di lunedì 29 maggio fa ancora meglio con il tempo finale di 1.17:24 e terzo di categoria. Fortissimo Giancarlo, tre gare in tre giorni con ottimi risultati ! Vi terremo aggiornati sulle prossime tappe.

Ecco il commento di Daria la sua accompagnatrice oxygen e anche moglie…: Terzo giorno di gara ne mancano 2😳😬
Il livello è davvero alto e le gare dei primi 2 giorni davvero impegnative
Bravo il mio Lazza che porta punti all Oxygen finalmente😜 (anche noi diciamo finalmente 😉 )
Qui l’isola è stupenda e il caldo estivo.

Grazie a Sebastiano e Giancarlo per aver portato le bolle in queste gare del weekend!

grazie Daria per i commenti


  • 0

Un week end di gare intenso e vincente per l’Oxygen triathlon 10 podi Dee Jay Tri e Olimpico Pietra ligure

Category : Uncategorized

Eccoci a raccontare uno dei weekend più intensi e più vincenti della storia dell’Oxygen. In programma le gare Sprint, Olimpico, SuperSprint e Kids a Milano (DJ TRI) e la mitica gara Olimpico a Pietra Ligure.

Il numero di atleti e atlete Oxygen che si sono tuffate in acqua al suono della sirena nelle varie competizioni dice già tanto, ne abbiamo contati 70 ! Se poi guardate bene scoprirete che le bolle brillavano sui body di ossigenati praticamente di tutte le età, dai cuccioli in su, ed è questo che ci rende particolarmente felici dello spirito dello squadrone Oxygen. In più ci sono stati tanti esordi, molte conferme, ritorni alle gare dopo infortuni ed anche qualche delusione, che siamo sicuri renderanno ancori più forti chi le ha subite.

Tutti ci siamo sentiti parte di un gruppo e di un progetto, seguiti e incitati dai nostri tecnici abbiamo sudato e ci siamo divertiti. Certo lo spirito Oxygen non mette al primo posto la ricerca a tutti i costi della prestazione, ma come possiamo non celebrare 10 podi portati a casa in un solo weekend ! E come possiamo non notare che un ossigenato dei nostri ha messo la forza per fare sia lo sprint a Milano che l’Olimpico a Pietra Ligure e che ha vinto la sua categoria in entrambi !!! Ah, si tratta  del Pres, per chi non l’avesse notato ! Super complimenti a Fabrizio per la doppietta, che sarebbe quasi irripetibile se non conoscessimo la sua determinazione. E rimanendo in famiglia bravissimo e fortissimo Enrico, anche lui protagonista in entrambe le gare con prestazioni super.

Non riusciremo a dedicare parole a tutti i protagonisti del weekend, siete troppi stavolta; ma è il senso di questa due giorni di triathlon che ha visto protagonisti tutti come parte di una squadra.

MILANO DJ Tri Sprint

Come è logico lo sprint è la gara più partecipata, più di trenta dei nostri al via! La novità di questa edizione era l’organizzazione radio DJ che ha assicurato tanta partecipazione e visibilità. Bella atmosfera, sole, gazebo Oxygen fulcro del pre-gara e motivazioni diverse per gli ossigenati; ci sono debutti sia tra i giovani sia tra i meno giovani e per molti è la prima gara della stagione. La gara è veloce anche se il percorso bici presenta insidie e giri di boa stretti e un po’ pericolosi.

La gara era stata scelta come Campionato Oxygen Sprint e certamente anche per questo motivo nessuno si è risparmiato! I risultati dicono che i campioni Oxygen 2017 distanza Sprint sono Paolo Martinelli e Laura Ciceri (Youth junior e senior) e Pres Minarini e Silvia Stingele (Master), complimenti !!

Paolo è stato anche il più veloce atleta Oxygen e sale sul terzo gradino del podio di categoria, 38° assoluto, spaziale! Subito dietro ma di poco Lubin che non arriva sul podio ma si piazza al 39° posto assoluto grazie a frazioni di nuoto e corsa impressionanti !  Ma bravi tutti i Junior e Youth che troviamo nella parte altissima delle classifica maschile, prova che l’impegno del club sul settore giovanile sta dando buoni frutti, grazie soprattutto ai tecnici. Tra i giovanissimi nella parte alta notiamo un Master…è il turbo-Pres che indovina una gara a tutta e vince la categoria al fotofinish e 42° assoluto….e non finisce qui!

I Complimenti sono per tutti ed in e in particolare chi si confrontava per la prima volta con la triplice disciplina ed ha portato a termine la sua fatica e si è pure divertito in questo debutto; vi aspettiamo molto presto alle prossime gare!

Peccato per Erik che esce dall’acqua in ottima posizione ma viene fermato da una foratura; conoscendolo alla prossima gara sarà un pizzico arrabbiato e non ce ne sarà per nessuno ! Qualche problema anche per Luca W. che non era al meglio, ma si rifà il giorno dopo nel super-sprint (vedi sotto).

Ed eccoci alla gara femminile dove Silvia è la più veloce Oxygen, vince la sua categoria e il titolo Oxygen Sprint! Dopo la sfortuna dell’ultimo periodo superTrilli “is back”, più forte che mai e noi siamo tutti felici di vederla gareggiare con la proverbiale determinazione!

L’altra degna campionessa Oxygen è Laura Ciceri all’esordio nel triathlon, brava Laura per la tua ottima gara e complimenti per il podio di categoria un bel premio per i progressi fatti e la determinazione e costanza che hai messo negli allenamenti. Ottime gare per Carmen e Gloria (veloci in bici !) e bel debutto di Jette brava a non spaventarsi in acqua e veloce sia in bici sia a piedi; la nostra Youth Rashiba fa un buon tempo così come Martina, e bravissima finisher Gabriella che sorride e non molla!

 

MILANO DJ Tri Olimpico

Nel pomeriggio si è tenuta la gara su distanza olimpica ed anche qui erano presenti alcuni ossigenati/e.

Buona gara di Daniele, il più veloce degli uomini Oxy con una frazione di bici notevole, e di Sasha che conferma la sua forza dopo l’olimpico di Candia. Bravo il nostro M4 Cesare ottimo finisher! Sfortunato Andrea Rossetti anche lui fermato da una foratura.

Veniamo alla gara femminile e festeggiamo l’ennesimo podio di Ilaria che vince la sua categoria e chiude la gara in 2 ore e mezza 22a assoluta, bravissima ! Ilaria non sbaglia un colpo e costruisce la sua vittoria con una frazione di nuoto a tutta, per poi darci dentro in bici e tenere ottimamente a piedi, ormai una certezza Ilaria!

Brava anche Joana (way to Rapperswil J) che nuota molto bene, ha qualche problema in bici ma riparte e corre bene verso il traguardo.

 

MILANO DJ Tri Kids e SuperSprint

Domenica 21 maggio l’idroscalo di Milano è diventato il teatro delle gare dei piccoli e ragazzi delle varie categorie ed anche i nostri OxyKids erano presenti in massa. Tanto entusiasmo da parte di tutti, pubblico, organizzatori e genitori per una festa dello sport e del triathlon, e tutti stupiti dalla grinta dei piccoli e dalla velocità dei ragazzi e delle ragazze.

Anche da queste gare arrivano per l’Oxygen soddisfazioni e due podi con Luca terzo nel SuperSprint categoria Youth B e 9° assoluto e Caterina seconda nella categoria Ragazzi.

Bravi tutti gli ossigenatini/e delle categorie Ragazzi, Esordienti e Cuccioli che ce l’hanno messa tutta e sono il futuro del Club ! a presto il post dettagliato del nostro tecnico del settore giovanile Federico.

 

Olimpico Pietra Ligure

L’olimpico di Pietra Ligure è considerato uno dei più belli e duri triathlon del calendario, la gara che ogni triatleta dovrebbe avere prima o poi nel suo curriculum. Nuoto in mare (più lungo dei 1500 m previsti) e le salite in bici (quasi 1000 m di dislivello con discese impegnative) richiedono forza ed esperienza. Ed infatti gli ossigenati che hanno affrontato la gara erano tutti forti ed abituati a queste imprese!

I vincitori sono tutti i finisher di questa prova durissima, ma alcuni se possibile hanno fatto anche di più. Javier conferma il suo stato di grazia (ogni gara un podio) e fa una gara pazzesca che lo porta sul podio di categoria (2° S4) e addirittura 11° assoluto !

Fortissimo come al solito anche Daniele 28° assoluto. E poi ancora Pres Fabrizio che dopo la prestazione del giorno prima a Milano ripete l’impresa e vince la sua categoria con una gara in cui ha usato le gambe e molto la testa quando queste iniziavano a dare segni di stanchezza. Bravissimo anche Enrico, pure lui reduce dallo sprint del giorno prima a Milano, che dimostra di essere forte in tutte le frazioni e conclude in ottima posizione. Bravo Simone sotto le tre ore malgrado una caduta in bici e bravi finisher in una gara così tosta Andrea e Luca. Squalificato purtroppo Matteo Benatti.

Quando si parla di chi non sbaglia un colpo ed è una certezza allora si parla di Aude ! Anche qui va sul podio (2° di categoria) e fa il 6° posto assoluto grazie soprattutto alla frazione di corsa fatta sotto i 4 min/km…capito ? Grande Aude!

Francesca e Katia toste come le conosciamo arrivano praticamente insieme, per Francesca una bella iniezione di fiducia alla ricerca delle forma migliore e per Katia un altro passo verso l’obiettivo IM 70.3, bravissime!

 

CLASSIFICHE:

DJ TRI Sprint
MARTINELLI PAOLO JU 01:04:19
GROSBUIS LUBIN FRANCOIS MICHE YB 01:04:34
MINARINI FABRIZIO M3 01:04:42
ANTONACCI ANDREA JU 01:06:56
BESLAY JULES YB 01:08:25
WOLFART LUCA YB 01:09:15
MINARINI ENRICO MARIA M2 01:09:38
CANGEMI ALESSANDRO S2 01:11:16
CANCELLIERI ANGELO M2 01:11:18
RIGHI MATTEO S2 01:12:34
MAZZARA MARCO M3 01:13:07
TALARICO PASQUALE STEFANO S4 01:13:34
LINI MASSIMILIANO M1 01:13:49
SKIEN JON OLAV M2 01:13:59
PISCETTA LORENZO M2 01:14:01
GALLO FEDERICO S2 01:14:41
SUPERBO MATTEO S4 01:14:46
SPROCATTI FABIO S3 01:15:28
GUARALDA LUCA M2 01:16:56
FUSARI ALBERTO M4 01:19:48
LIGUORI EMANUELE M1 01:21:20
LEONORI LORENZO M3 01:22:07
RICCI MATTEO M3 01:22:19
IBERTIS FEDERICO S3 01:31:40
STINGELE SILVIA M2 01:15:24
CICERI LAURA S1 01:17:56
RUIZ PARDO CARMEN S4 01:18:25
RINALDIN GLORIA S2 01:18:49
KRAUSE JETTE ANDREA M1 01:19:00
BERANZOLI MARTINA S2 01:19:10
CAPRINI RASHIBA YB 01:20:18
MILANI MARIA GABRIELLA M3 01:35:25

 

DJ TRI Olimpico
SACCO DANIELE M1 02:32:33
KRAUSE TUNKER SASHA M1 02:32:43
GARBERI CESARE M4 02:50:18
DEL GRANDE ILARIA M2 02:30:03
LOBO PEREIRA VINCENT JOANA S3 02:56:14

 

DJ TRI Kids/SuperSprint
WOLFART LUCA YB-M 00:36:24
GROSBUIS LUBIN FRANCOIS MICHE YB-M 00:37:46
KENNY OREN YA-M 00:41:54
SCHULZE PATRICK YA-M 00:43:20
CAPRINI RASHIBA YB-F 00:45:02
DJ TRI Kids/Ragazzi
WOLFART CATERINA RA-F 00:17:10
PISCETTA FEDERICO RA-M 00:20:06
FERRIAN ANDREA RA-M 00:20:07
DJ TRI Kids/Esordienti
WOLFART ALESSANDRO ES-M 00:11:05
COMMODARO FEDERICA ES-F 00:12:20
FERRIAN ALEX ES-M 00:12:37
GIUSSANI AURORA ES-F 00:13:36
DJ TRI Kids/Cuccioli
NEVILL SEBASTIAN CU-M 00:05:24
FERRIAN SOFIA CU-F 00:05:38

 

Pietra Ligure Olimpico
GALBALLY HERRERO JAVIER S4 02:32:46
ROSSITTO DANIELE M1 02:39:56
MINARINI FABRIZIO M3 02:45:55
MINARINI ENRICO MARIA M2 02:59:06
COMOTTI SIMONE M1 02:59:38
DUCA ANDREA M2 03:06:50
COLOMBO LUCA S4 03:37:45
KIENZLER AUDE EMMA YVONNE S4 03:09:00
RAVAROTTO FRANCESCA M1 03:37:28
SILANDER KATJA M2 03:37:49

 

 

Qualche foto:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


  • 0

In gara su tutte le distanze, medio, olimpico e sprint di Candia e Rimini ancora podi e debutti

Category : Uncategorized

 

Medio e Olimpico no-draft di Candia Canavese (7 Maggio 2017)

 

L’appuntamento con le gare di olimpico e medio “no draft” di Candia e’ sempre frequentato dagli atleti Oxygen ed infatti ben diciannove ossigenati ed ossigenate erano presenti al via delle due gare. L’approccio alla gara non era dei piu’ semplici visto l’orario di partenza (zona cambio chiusa alle 7.30) e le condizioni climatiche; quindi alzataccia prima dell’alba per molti e la bella visione del lago che fuma di brume mattutine e fa pensare (o sperare) ad alcuni che magari non si nuotera’. Sette gradi la temperatura dell’aria e non pervenuta quella dell’acqua, ma lo speaker rassicura tutti che la muta e’ obbligatoria (grazie !) e che si’ l’acqua e’ un po’ freddina ma il lago e’ bellissimo e tranquillo…..a giudicare dalla faccia di chi e’ riuscito a fare qualche bracciata prima della partenza si direbbe che non ha convinto molti con quel “freddina”! Ma i nostri atleti non si fanno scoraggiare per cosi’ poco e quando la musica si alza e la partenza si avvicina la concentrazione sale e tutti sono pronti; le motivazioni era diverse nel gruppo Oxygen, chi era all’esordio sulla distanza e chi gareggiava per prepararsi a sfide future.

Finalmente si parte, prima il medio e poi l’olimpico, tutti in acqua e le paure svaniscono!

Se la giornata non sembrava essere iniziata proprio benissimo, lo sviluppo della gara (tutto ok anche in bici, nessun problema di squalifiche o ammonizioni ) e i risultati sono stati al top, con due podi assoluti e tre di categoria, tante belle prestazioni, ottimi esordi e soddisfazione per tutti. Molti ossigenati hanno avuto problemi con il freddo ed altro e le belle prestazioni dimostrano che il carattere non e’ mancato a nessuno, in perfetto stile Oxygen.

Andiamo con ordine e partiamo dalla gara piu’ lunga, il medio, dove Simone conquista il terzo posto assoluto con una gara veramente di alto livello, anche considerando che era il suo esordio sulla distanza; Simone dice di essersi sentito molto bene nella frazione di nuoto, soffre un po’ per crampi nella corsa ma tiene duro e porta a termine la gara sotto le 4 ore, bravissimo.

Bravissimo anche Fabrizio Celi che dimostra ancora una volta la sua forza in tutte e tre le discipline e si piazza al 29° posto assoluto, un risultato eccellente e di grande qualita’.

Bravissimi Daniele e Andrea sotto le 5 ore, per Daniele una tappa di avvicinamento a grandi obiettivi per la stagione; entrambi finiscono bene e non sembravano neanche troppo stanchi !

Bello rivedere Amos in gara e per di piu’ in una distanza impegnativa come il medio: bravissimo finisher con un bel tempo appena sopra le 5 ore e la consapevolezza che il peggio e’ alle spalle.

Peccato per Paolo che non era al meglio prima della gara e non l’e’ sentita di partire, sara’ tutto ok alla prossima.

 

E veniamo alla gara dell’olimpico; qui non possiamo non iniziare dalle ragazze che ci regalano ben tre podi! Sorpresa sorpresa la piu’ veloce si chiama Aude (!!) che con la solita progressione e una corsa impressionante sale sul terzo gradino del podio assoluto, ancora un’impresa della nostra atleta di punta! Aude dice di non essere contenta di come ha nuotato e noi siamo felici perche’ significa che ci sono margini di miglioramento ! Bravissima e fortissima, complimenti da tutto il club.

E super anche Ilaria che conferma la sua forza e il suo talento con un’altra bella gara ed un secondo posto nella sua categoria; la prima era li’ a pochi secondi ed Ilaria la stava recuperando, se solo la corsa fosse stata qualche decina di metri piu’ lunga ora saremmo qui a celebrare il primo posto; ma continuando cosi’ cara Ilaria le soddisfazioni continueranno ad arrivare!

Se sali sul podio e proprio non te l’aspettavi, beh allora e’ anche piu’ bello, vero Joana ? Joana sorride in gara come e’ suo solito, si prende il terzo posto di categoria e se lo merita per aver abbassato il suo tempo di ben 12 minuti rispetto allo scorso anno; segno che il lavoro che sta facendo sta dando i suoi frutti, brava!

Buona gara anche per Carmen ed Alessandra che completano la rosa delle ottime prestazioni della pattuglia femminile Oxygen di cui siamo tutti orgogliosi!

Le soddisfazioni continuano con la gara di olimpico maschile. Dopo essersi scongelato dalla gara di Andora, Javier si ripresenta a Candia perche’ ormai si e’ affezionato al freddo ! E se ad Andora non era andato proprio piano (3° posto di categoria), qui si diverte anche di piu’ e mette in scena una gara super che lo porta al 2° posto nella sua categoria e 8° assoluto in 2:05:51. Analizzando i suoi tempi e’ difficile dire in che frazione faccia la differenza perche’ impressiona nelle tre discipline; diciamo che Javier e’ in splendida forma ed ha voglia di gareggiare e vincere, e lo fa con l’ironia che conosciamo, quindi lui si diverte e fa divertire noi!

Abbiamo poi una piacevole sorpresa dal neo ossigenato Sasha che finisce sotto le due ore e mezza grazie soprattutto ad un’ottima frazione di corsa fatta a 4’20” al km, bravissimo! Anche Diego fa un’ottima gara e dimostra tanto miglioramento rispetto allo scorso anno, anche lui in fase di preparazione per l’Ironman 70.3 di Rapperswil e quindi con buone sensazioni.

Buoni finishers Simone, Angelo, Marco e Lorenzo e citazione particolare per Herve’ all’esordio sulla distanza con il suo proverbiale approccio “no-stress”, in fin dei conti il migliore che ci sia: grande Herve’!

In conclusione un’altra giornata memorabile per l’Oxygen, tanti successi e tante storie personali, determinazione e lo spirito sportivo che caratterizza il nostro club.

 

Challenge Rimini Medio e Sprint (6-7 Maggio 2017)

 

Bollicine presenti anche sulle rive dell’Adriatico per il Challenge con lo Sprint  ed il Medio.

Ottima gara nel medio per il nostro Matteo Losa che nuota bene nonostante  le acque di un Mar Adriatico leggermente increspato dalla brezza e con un leggero moto ondoso capace comunque di condizionare alcuni atleti. Bici impegnativa quella del Challenge e anche qui Matteo spinge forte per poi dare il meglio nella corsa che completa ad una media super in 1:30! La classifica da’ ragione di una gara bellissima con il 77° posto assoluto (su quasi 1000) e 7° di categoria. Complimenti Matteo da tutto il club!

 

Nella distanza sprint erano presenti Eleonora Nicolazzi ed Ivano Torchio tutti e due al debutto nel triathlon e con l’Oxygen!!. Il forte vento rende la vita difficile nella gara femminile e quindi brava Eleonora a portare a termine in buona posizione una gara non facile.

Quando arriva il turno degli uomini, il vento si alza ancora e il mare è più increspato rispetto a quello che hanno dovuto affrontare le ragazze; bravo anche Ivano quindi, conosciamo la non piacevole situazione di gareggiare con onde e vento, bella corsa finale e risultato positivo, grazie di aver portato le nostre bolle a Riminiuna destinazione che ci ha visto gareggiare in tanti, e Benvenuti nell’Oxygen!!


  • 0

Cremona – Campionati Italiani Crono Giovanili

Category : Uncategorized

Cremona, 29-30 Aprile 2017, Campionati Italiani Crono giovani individuale e squadra, gli ossigenati si preparano ad affrontare una doppia sfida che li vedrà impegnati in una gara durissima, ma allo stesso tempo permetterà loro di confrontarsi con i migliori della classe.

La gara si preannuncia tra le più impegnative della programmazione: si parte subito con la prova individuale, per poi proseguire il weekend di triathlon con la prova a squadre il giorno seguente.
La prova individuale prevede una partenza solitaria in acqua e scia vietata nella frazione bici, l’ultima frazione si conclude con un percorso di 2 km di corsa in cui i bpm si impennano alla massima potenza e all’arrivo la fatica è qualcosa che non puoi dimenticare. Una gara di questo tipo necessita di doti che vanno ben oltre le tabelle di allenamento e i parametri fisiologici, e la squadra ha dimostrato di possedere quella concentrazione e quel coraggio che permetterà di ottenere grandi risultati nel triathlon. Il livello degli atleti partecipanti alla competizione ovviamente è pazzesco, ma i risultati e le soddisfazioni non sono mancate, inoltre ci portano una meravigliosa conferma sulle doti dei nostri ragazzi che dimostrano margini di miglioramento ancora molto ampi.

A partire dalla categoria Junior troviamo Paolo Martinelli, una prova incredibile nella frazione nuoto sicuramente lo distingue, nella frazione di bici e corsa si mette a confronto con atleti fortissimi e di certo non sfigura, il talento a questo ragazzo non manca.

Per la categoria Youth B abbiamo Luca, Andrea, Jules e il debutto di Lubin. Luca e Andrea si distinguono in modo particolare nella frazione di corsa realizzando rispettivamente il 37 esimo tempo e il 12 esimo tempo di categoria, due ottimi risultati soprattutto in un contesto del genere.
Grande debutto per Lubin che alla sua prima gara riesce a trasformarsi molto facilmente in un triatleta, il ragazzo ha tutte le qualità per fare grandi cose. Un applauso anche per Jules che durante questa stagione ha avuto meno tempo di tutti per la preparazione ma vi garantisco ci ha messo anima e cuore come sempre, i volti che vedrete nelle foto non lasciano alcun dubbio.

Per la categoria Youth A abbiamo Oren, Patrick e Leo.
Probabilmente la categoria più difficile, i giovani triatleti si mettono in luce durante tutta la competizione, la grinta non manca e sono certo che con un pizzico di esperienza in più sentiremo parlare molto spesso di questi ragazzi.

Il giorno successivo la musica cambia radicalmente, la cronometro a squadre permette agli ossigenati di celebrare la bellezza di questo sport prettamente individuale con una prova di squadra in cui i valori più belli del triathlon vengono alla luce. Alla linea di partenza c’è tutto quello che serve: ordine, concentrazione, motivazione, talento e tattica.

La squadra Youth B è composta da Luca, Andrea, Lubin e Jules; mentre la squadra Youth A è composta da Oren, Patrick e Leo. Dopo un inverno passato ad allenarsi insieme i ragazzi riescono a gestire la prova con grande maturità e spirito di sacrificio. Ma lo spettacolo vero si trova alla finish line: ogni atleta ha dato il massimo, il gruppo impone il passo e i ritmi sono infernali. La prova a squadre prevede nell’ultima frazione un km di corsa in cui si corre al meglio delle proprie possibilità con i denti stretti e il gruppo compatto. I ragazzi sanno soffrire e si vede.

   

A volte nello sport non si soffre soltanto sul campo… spesso si soffre di più sugli spalti di una tribuna con una clavicola rotta. Tra tutti gli ossigenati ci tengo a ricordare un ragazzo che si è allenato duramente per tutto l’inverno con i suoi compagni ma a causa di una brutta caduta in bici avvenuta la settimana precedente non ha potuto partecipare alla gara. Samuele avrebbe dovuto partecipare sia alla prova individuale che alla prova a squadre, ma al di là del sudore versato in pista di atletica e nelle altre discipline, mi piace sempre ricordare che in queste categorie del triathlon i sogni dei ragazzi parlano forte e chiaro. La voglia di dimostrare il proprio valore è qualcosa che qualsiasi allenatore sogna di poter vedere e senza alcun dubbio ripaga ogni singolo sacrificio fatto.

Federico
Tecnico settore giovanile Oxygen


  • 0

Triathlon Sprint di Andora: 2 podi e ottimi debutti Oxygen

Category : Uncategorized

Lo Sprint di Andora segna veramente l’inizio della stagione del triathlon ed e’ tradizione che gli atleti Oxygen siano presenti al nastro di partenza. In tredici (3 donne e 10 uomini) hanno affrontato coraggiosamente i 15 °C dell’acqua del Mar Ligure che e’ rimasto pero’ tranquillo permettendo una buona frazione di nuoto.

Da Andora arrivano ottime notizie con due podi e tante belle prestazioni, inclusi alcuni debutti con il body Oxygen.

Il nostro Junior e neo ossigenato Andrea Antonacci conquista il secondo posto di categoria all’esordio nel triathlon e fa vedere tutte le sue doti in acqua (nuota in 11:27 per capirci!); bravissimo Andrea, considerando che era la tua prima gara siamo tutti sicuri di assistere ad altre grandi prove!

Ed eccoci all’altra grande prestazione e parliamo di Javier! lo squalo di Santander e’ abituato alle acque fredde del Golfo di Biscaglia, per lui era come essere alle terme! Javier va forte in tutte le frazioni e siamo contenti di riverderlo in gara (e correre a quei ritmi) dopo tanto tempo e dopo i guai fisici che lo hanno tenuto lontano dalle competizioni; il suo ritorno e’ quindi una doppia bella notizia perche’ non si limita a riprendere confidenza con la gara ma sale sul podio della sua categoria (S3) e fissa il 34° posto assoluto. Bentornato !

Complimenti anche a Matteo Benatti che conferma la sua forza in tutte e tre le discipline e ferma il cronometro a 1:10:57 in ottima posizione sia generale che di categoria. Tra gli altri ossigenati tante belle prestazioni, forti e solidi triatleti che si classificano nel primol terzo della classifica generale, tantissimi complimenti. E bravi Lorenzo, Giuseppe ed Alessandro per aver interpretato al meglio lo spirito Oxygen, tenacia e divertimento, tutti felicemente finishers in una gara non facile e mai banale.

Tra le ragazze, tutte brave e coraggiose, super Carmen nuota come ci potevamo aspettare visti i progressi fatti durante l’inverno, ma fa anche molto bene in bici e di corsa concludendo nelle parti alti della classifica generale e di categoria, bravissima !

Francesca, partita con molte aspettative, fa bene fino alla bici e poi trova qualche difficolta’ nella corsa, non molla e finisce dignitosamente; conosciamo bene il suo carattere e la sua determinazione e siamo sicuri che questo e’ solo il punto di partenza di una grande stagione.

Joana conferma i progressi fatti in tutte le discipline, molto brava nella corsa e fa una bellissima gara, anche considerando che il suo percorso di preparazione la portera’ all’Ironman 70.3 di Rapperrwil, quindi logico aspettarsi un po’ di affaticamento in questa fase.

In conclusione una bella giornata di sport, un gruppo nutrito e forte a sostenere degnamente i colori Oxygen !

 

RESOCONTO TUTTO SPECIALE IN PRESA DIRETTA del nostro JAVIER +18 anni per leggerlo 😉

Ciao, parla lo spagnolo, conosciuto anche come “lo sputnik del cantábrico”. Mi hanno chiesto un resoconto della gara di Andora. Eccolo qua.

AVVERTIMENTO 1: qualsiasi somiglianza con la realtà e mera coincidenza.

AVVERTIMENTO 2: Principe mi ha detto di non usare tutto il mio dominio della lingua Italiana perché magari non è appropriato… mi sa che non ci sono riuscito.

AVVERTIMENTO 3: Come sapete quasi tutti, sono il compagno di appartamento (e anche marito… credo) di Carmen. Siccome ho un certo interesse nel futuro ad essere ancora il migliore cliente di cucinacarmen.com, devo sempre dire che lei è la più bella e la più brava.

Comincio dal giorno della gara, perché se cominciassi da quando sono nato magari il resoconto sarebbe un po’ lunghino. Quindi, giorno della gara. Partenza donne alle 14:00. Partenza batterie uomini dalle 14:10 in poi. Seguendo istruzioni del nostro coach Tommi, andiamo in acqua a fare un bel riscaldamento alle 13:00. In quel momento ho pensato che tutti quelli che uscivano dal acqua erano malati oppure avevano la cagarella perché erano tutti viola e tremavano. Ci dicono che l’acqua è molto fredda. Ma io non ci credo perché prima di entrare parlo con un paio di pinguini e con un orso polare e mi dicono che al massimo è freschina. Sorridiamo a quelli che ci fanno le foto da un iceberg, facciamo un buco nel ghiaccio e ci buttiamo dentro. I testicoli e il pene cercano di arrampicarsi fino alla cuffia. Ma non ce la fanno.

13:20 riscaldamento fatto. 13:30 thunderstruck. 13:40 the eye of the tiger. 13:50 highway to hell. 14:00 partono le donne. Joana “perrita iberica” Lobo, Franci “mastino” Ravarotto e Carmen (la più bella e la più brava) in acqua a prendere gomitate. Le vedo dopo.

14:10 partiamo gli uomini. Super Andrea Antonacci, è il suo esordio, voleva partire col body messo al contrario con la zip davanti, ma gli abbiamo detto che non era necessario dare quel vantaggio ai suoi rivali. Alla fine ha deciso di partire con la zip dietro. Matteo Benatti, Andrea “sempre abbronzato” Duca, Lorenzo Piscetta, Roberto Micci, Lorenzo Leonori, Giuseppe “ottimo sito web” Giussani, Alessandro Lo Curto e quello che scrive, tutti in acqua. A prendere delle gomitate. È così divertente essere picchiato.

Vi riassumo la gara di tutti quanti.

Braciate, gomitate, braciate gomitate, (saluto ai pinguini), gomitate, braciate, prima boa, braciate, gomitate, braciate, seconda boa, braciate, braciate, braciate, uscita dall’acqua.

Caxxo dove è la mia bici. Caxxo la muta non mi si apre. Caxxo il casco non mi si chiude. Caxxo perdo il gruppo.

Pedalare, pedalare, pedalare, pedalare, giro di boa, pedalare, pedalare, pedalare, cazzo che male alle gambe, pedalare, pedalare, pedalare.

Caxxo quasi cado scendendo dalla bici. Dove caxxo è il mio posto. Caxxo non riesco a mettere le scarpe.

Correre, correre, correre, correre, ma quando cazzo finisce sto caxxo di primo giro? correre, correre, correre, ma il caxxo di secondo giro è più lungo del primo? correre, correre, correre.

Arrivo. Voglio vomitare. No. Voglio morire.

Acqua. Coca. Succo. Dove è la birra? Adesso capisco perché Erik non è venuto.

Alla fine, ottimo weekend. Molto divertente. Abbiamo anche fatto nuovi amici pinguini. Molto bello anche vedere antiche ossigenate: Elisa Montrasio saluta tutti.

Super Andrea è andato sul podio nella sua prima gara. I suoi rivali ci hanno chiesto di farlo gareggiare con il body al contrario la prossima volta.

Dora, dopo 17 anni di matrimonio, non è ancora riuscita a disfarsi di Andrea. Questa volta aveva veramente la speranza di farcela quando ha visto i pinguini. Ma Andrea e resistente. Vabeh, Dora, non disperare, forse a Candia…

Ed io ho finalmente capito il segreto per andare sul podio. Segreto che Principe conosce da tanto tempo fa: devi soltanto aspettare che i tuoi rivali comincino a popolare i cimiteri in zona. Alla fine, diventare vecchio ha certi vantaggi.

Prossima gara, Candia. Lì ci divertiremo il doppio. Alcuni anche quattro volte in più.

Happy happy a tutti tutti.

 

 

 

Pos Atleta Cat PosCat     Swim    Bike    Run   Tempo
39 Ruiz Pardo Carmen S4      8   00:14:19.42   00:43:50.00   00:26:28 01:26:40.50
47 Ravarotto Francesca M1     12   00:15:27.54   00:42:50.60   00:28:54 01:29:06.10
87 Lobo Pereira Vincent Joana S3      8   00:18:55.47   00:46:54.40   00:28:12 01:37:10.60
34 Galbally Herrero Javier   S4    3                       00:47:52.92                       00:19:04.30   1:07:41.20
60  Benatti Matteo S3 6                     00:13:28.06                      00:35:31.40                     00:20:15.10 01:10:57.80
86   Antonacci Andrea JU 3                      00:11:27.08                       00:37:01.10                     00:21:03.30 01:12:12.60
166   Duca Andrea M2 24                     00:38:02.30                     00:21:47.60 01:16:10.60
217   Piscetta Lorenzo M2 34                       00:38:31.40                     00:24:35.20 01:17:32.90
232   Righi Matteo S2 20                     00:15:13.36                     00:37:53.20                     00:22:25.30 01:17:49.90
255   Micci Roberto S3 38                00:14:57.45                   00:36:44.10                   00:24:24.30 01:18:26.60
503   Leonori Lorenzo M3 50                   00:14:30.65                     00:43:49.90                   00:24:06.80 01:26:56.10
519   Giussani Giuseppe M2 100                   00:16:38.45                      00:40:42.90                   00:26:21.60 01:27:44.30
600   Lo Curto Alessandro M1 138                    00:16:25.25                      00:43:44.80                    00:28:10.00 01:34:47.00