Monthly Archives: luglio 2018

  • 0

WEEKEND DA INCORNICIARE CON VITTORIA OXYGIRLS e PODI ALL’ARONAMEN, A CERNOBBIO E A RECCO. JAVIER E DANI ROSSITTO SONO I CAMPIONI OXYGEN DI MEDIO

Category : Uncategorized

Sprint, olimpico, medio e staffette, tutto in un fine settimana intensissimo per i nostri atleti. Tante soddisfazioni sono arrivate dai campi di gara in cui gli ossigenati erano impegnati: Arona, Cernobbio e Recco.

All’Aronamen grandissima gara di Javier che si era preparato duramente per dare il meglio di se’; gia’ molto veloce nel nuoto (5° assoluto), Jav si scatena in bici recuperando in salita alcune posizioni perse nella prima parte piatta, poi tiene bene nella corsa che gli da’ sempre le preoccupazioni maggiori; il risultato e’ un grandioso 10° posto assoluto e primo di categoria, con arrivo tra gli ossigenati che fanno il tifo: complimenti Javier da tutto il club e congratulazioni per aver vinto il titolo di Campione Oxygen di medio categoria Senior!

E complimenti all’altro Campione Oxygen ma nella categoria Master, Dani Rossitto che sulle strade di casa si esalta sempre, azzecca una super frazione di bici e taglia il traguardo al 25° posto assoluto! Grande coach Dani, sempre garanzia di grinta e classe!

Bravi gli altri in gara tutti finisher con belle prestazioni, Massimo, Stefano, Andrea, Lorenzo e Daniele che sono triatleti di esperienza e gestiscono l’Aronamen, gara molto dura, nel migliore dei modi; e bravo Leandro che a poche settimane dall’esordio in un olimpico si butta nella mischia e porta a casa la meritata medaglia!

Ecco i tempi dei nostri nella gara individuale:

Javier Galbally 4.19.03
Daniele Rossitto 4.32.47
Massimo Caporizzo 5.05.02
Stefano Talarico 5.06.23
Andrea Duca 5.15.30
Lorenzo Caligara 5.20.39
Daniele Pitzolu 5.40.49
Leandro Spennacchi 6.19.36

Aronamen per l’Oxygen significa anche staffette e infatti erano ben sei, tre maschile e tre femminili, le squadre al via. La gara a staffetta e’ molto divertente e intensa, si sente forte lo spirito di squadra e si cerca di dare tutto per passare il testimone ai compagni nella miglior posizione possibile.

Lo spettacolo con le staffette e’ assicurato e la prima a dare spettacolo e’ stata la nostra Oxigirls 1 con Laura in acqua veloce come le si addice, una super frazione di bici di Ilaria e poi tutti a spingere Aude che abbiamo ritrovato veloce a piedi; risultato del dream team: vittoria! con piu’ di otto minuti di distacco sulle seconde! Che dire, onore alle nostre Oxy-wondergirls!

Tra gli uomini bella prova di Oxy 1 con Enea al nuoto, Jorge che rimpiazza degnamente il Pres in bici e Marco Donelli che copre la mezza in 1.20, un missile! Bravi ragazzi al 7° posto su 24.

Bravi anche Oxy 3 (Diego, Emanuele, Angelo) che ha la meglio di pochi minuti su Oxy 2 (Enrico, Valerio, Davide), 9° e 10° posto per Oxy 3 e Oxy 2, bravissimi!

Meravigliose le Oxygirls 2 e 3 con Carmen, Francesca, Jette (Oxy 2) e Cristina, Eleonora, Valentina; brave, coraggiose e combattive le nostre ragazze che lavorano in squadra e vanno al traguardo con il sorriso! Bello rivedere in gara Carmen, Francesca, Cristina e Valentina, ora sotto con il resto della stagione!

Ecco i tempi delle staffette Oxygen:

 

Oxy 1

Enea Mariotto  

4.31.34

Jorge Oliveira
Marco Donelli
 

Oxy 2

Enrico Minarini  

4.39.43

Valerio Pattano
Davide Terni
 

Oxy 3

Diego Macias  

4.34.28

Emanuele Liguori
Angelo Cancellieri
 

Oxygirls 1

Laura Bonafe’  

4.54.24

Ilaria Del Grande
Aude Kienzler
 

Oxygirls 2

Carmen Ruiz Pardo  

5.40.42

Francesca Ravarotto
Jette Krause
 

Oxygirls 3

Cristina Mazzucchelli  

6.05.55

Eleonora Nicolazzi
Valentina Cerreto

Le immagini di Arona raccontano piu’ di quanto si possa spiegare a parole, grazie a tutti gli ossigenati per avere portato il sorriso anche in questa gara!

Tutti i risultati su: https://www.mysdam.net/events/event/results-download_41544.do

A Cernobbio c’era un altro gruppo di ossigenati che ha gareggiato nello sprint; sole caldo e partenza alle 13.30 non aiutano, ma almeno ci hanno fatto stare in acqua (bella fresca) di piu’ del dovuto, visto che i 750 m sono diventai 950! Bici da zone cardiache alte con tanti giri di boa e quindi continui rilanci, corsa muscolare con salita nei primi 2 km e vari saliscendi.

Bravissima Bianca autrice di una bellissima gara che la porta al 10° posto assoluto su 80, complimenti Bianca, ancora una bella gara e miglioramenti continui! Posto d’onore per Ivano il piu’ veloce degli ossigenati, Luigi arriva poco dopo e anche lui conquista una buona posizione. Poi ci sono Roberto, Fede Gallo, Marco, Principe e Federico Ibertis a completare il gruppo dei finisher. Bella gara questa di Cernobbio, non facile e da fare per chi non l’avesse ancora provata. Alla prossima e Forza Oxygen!

Ecco i tempi di Cernobbio:

Ivano Torchio 1.15.04
Luigi La Morgia 1.16.53
Roberto Micci 1.18.05
Federico Gallo 1.18.31
Marco Mazzara 1.20.12
Bianca Brambilla 1.21.15
Alberto Fusari 1.34.03
Federico Ibertis 1.43.23

 

Martina ci ha preso gusto e dopo il podio di Lecco eccola di nuovo sul podio dell’olimpico di Recco. Martina conclude in poco piu’ di tre ore al 9° assoluto su 25 e seconda S2; veramente brava per questa prestazione a Recco, gara dura con 950 m di dislivello in bici. Martina ha nuotato forte e pedalato alla grande, buona anche la sua corsa dopo una bici impegnativa. Complimenti da tutto il team alla nostra forte triatleta, sempre sorridente e modesta!

Martina Beranzoli: 3.02.51


  • 0

Oxygirls super a Lecco; Samuele per i colori Oxygen ai Campionati Italiani triathlon giovani

Category : Uncategorized

Allo sprint di Lecco protagoniste sono state le Oxygirls che hanno conquistato tre primi posti di categoria e ottimi piazzamenti assoluti.  

Martina è stata la più veloce grazie soprattutto alla bellissima frazione di bici (terzo tempo assoluto!), bravissima a centrare il 7° posto assoluto e il primo di categoria. Complimenti Martina, continua con questo feeling da podio!

Da come l’avevamo vista in allenamento non c’erano dubbi che Laura fosse in gran forma ed infatti eccola qui a soli otto secondi da Martina e all’8° posto assoluto che vale anche per lei l’oro di categoria! Brava Laura, oltre al nuoto che conosciamo bene sei andata forte anche in bici e finalmente una bella frazione di corsa!

Terzo oro di giornata è quello di Valentina nella categoria Junior; Vale è stata velocissima come lei sa essere in acqua (6a assoluta!), soffre un po’ in bici e corsa ma è normale per lei che si confronta da non molto con in triathlon e viene dal nuoto, i margini di miglioramento ci sono e sono notevoli.

A completare il gruppo delle Oxygirls c’era Gabriella, molto contenta di aver portato a termine la gara dopo un lungo periodo di guai fisici, brava Gabriella, è stato bello rivederti in gioco!

Tra gli ossigenati uomini oggi il più veloce dei nostri è stato Alessandro al 68° posto assoluto grazie a tre frazioni molto buone; bene anche Luca bravo ad arrivare tra i primi cento (97°), bella la sua frazione di corsa. Davide è autore di un’altra buona gara a dimostrazione che l’impegno che mette negli allenamenti sta pagando, come dimostrano i suoi continui miglioramenti, bravo Davide! Bravo anche Nicolas che si piazza ampiamente nella prima metà della classifica, seguito da Maurizio anche lui autore di una buona gara.

Complimenti a Riccardo che ha esordito qui a Lecco con un ottimo risultato considerando tutte le difficoltà della prima volta; Riccardo dice di essersi divertito e questo è l’importante, ora sotto con le prossime sfide! A proposito di difficoltà, non è stata del tutto agevole la gara di Silvio che prende un calcio in faccia nel nuoto, ma lui non è tipo da mollare e infatti porta a termine la sua gara, bravo Silvio.

Complimenti a tutti e soprattutto alle nostre Oxygirls, le indiscusse protagoniste di oggi!

Ecco i tempi:

 

Alessandro Cangemi 1.04.28
Luca Briancesco 1.06.19
Davide Ferrari 1.08.19
Nicolas Colombo 1.10.28
Maurizio Bardelli 1.13.39
Martina Beranzoli 1.12.16
Laura Bonafè 1.12.24
Riccardo De Mitri 1.16.02
Silvio Gusmeroli 1.18.49
Valentina Bardelli 1.19.47
Gabriella Milani 1.29.05

CAMPIONATI ITALIANI TRIATHLON GIOVANI

Samuele Montalbetti ha rappresentato l’Oxygen ai Campionati Italiani giovani a Bracciano concludendo la sua gara in 1.17.00. Samuele si è confrontato con i più forti Junior d’Italia ed è stato un onore per lui e per il Club aver fatto parte di questo gruppo selezionato. Quindi grazie a Samuele per aver portato i colori Oxygen a questi campionati!

LEDROMAN

Davide Vignati era in gara in Trentino al Ledroman dove ha concluso la gara in 1.21.28, complimenti Davide.

 

by Mmaz


  • 0

Valerio finisher all’Ironman Austria di Klagenfurt

Category : Uncategorized

Moltissimi complimenti a Valerio Pattano finisher all’Ironman di Klagenfurt in 11h38′! Ecco il suo resoconto con le emozioni che solo un Ironman puo’ dare. Ed ora sotto con il secondo a Cervia!

“Non contento di essermi portato a casa l’IM di Barcellona, ed avendo fatto passare un paio di anni prima di ritentarci, quest’anno ho applicato la famosa regola “two gust is megl che one” e coraggiosamente mi sono iscritto per due IM.

Il primo l’ho fatto ieri, e credo che per qualche giorno ne porterò il ricordo fisico. Quello del cuore di ricordo, invece, resterà per sempre impresso nella memoria quando domenica dopo i 42 km più lunghi della mia vita, sono transitato sotto l’arrivo e lo speaker ha pronunciato la mitica frase: Valerio, you are an Ironman! E li sono spariti dolori, sofferenze, difficoltà deambulative e gli 8 mesi di preparazione.

La mia bestia nera resta il nuoto. Visti i grandiosi risultati (questa stagione ho avuto poche ma significative occasioni per vergognarmi di me stesso a nuoto con un ultimo alla traversata dei glaciali…), mi sono incanalato nella gabbia delle 1h15-1h20 e con grande sorpresa, ho fermato il garmin appena fuori dall’acqua a 1h15′. Spettacolo, ho pensato. Dai che forse ste 10h30-11h di tempo target ce la faccio a portarle a casa. E poi nella mia mente, la frazione più scandalosa, l’avevo già lasciata alle spalle.

Sulla crono ho montato un bellissimo campanellino dindindin che da’ grandissima soddisfazione con le atlete ed il pubblico al mio passaggio. Certo i soliti italiani mi hanno detto che non si può vedere una crono con il dindindin, ma io me ne sono fregato ed ho continuato a suonarlo ad ogni occasione. Ed un po’ stupidamente, mi sono trovato al 40esimo chilometro con 38 di media. A quel punto ho pensato bene di tirare il pollice “in barca” (visto che i remi non ce li avevo) ed ho iniziato a concentrarmi più sulla gara piuttosto che a fare il cretino. 75% era il cuore target e diciamo che l’ho rispettato tranne che nelle salite per altro non molto impegnative.

La preparazione l’avevo fatta in previsione di 700mt d+, invece, avendo letto male l’altimetria dal sito, ho finito la bici con doppio (eh già, 700mt a giro per 2 uguale 1400 spaccati).

Scendo dalla bici con un 31,1 di media dopo 5h40′ fatte da manuale: nessuna scia e nessun richiamo dai giudici. Nel frattempo il cielo si è aperto grazie al vento che avevo già abbondantemente percepito in bici nella fase dei due rientri, e così la frazione piedi è partita con un 29 gradi e tante buone speranze.

Non amo molto le frazioni a bastone, in particolare quelle a piedi, perchè vedere gente che è davanti a te e che ha già fatto il giro di boa, non lo ritengo stimolante. Comunque parto abbastanza motivato dalle due sezioni precedenti e riesco a portare a casa i primi 21km in modo decoroso rispettando il tempo target dei 5.30′ al km. Poi il caldo e la stanchezza hanno prevalso e a parte le soste obbligatorie ai ristori, ho visto sfumare il tempo target a suon di crampi e gambe di legno. Domenica ho capito come si è sentito pinocchio….

Mi faccio un po’ di violenza mentale e mi impongo almeno di correre tra un ristoro e l’altro senza fermarmi. Con questa tecnica arrivo al km 38 dove devo accantonarla e mi tocca fare qualche sosta in più. Pensavo sinceramente di metterci molto più tempo a chiudere la gara, invece con 4h22′ di maratona (9 minuti in più rispetto a Barcellona che non era a bastone), strappo un 11h38′ che mi ha riempito il cuore.

Se considero che ad inizio mese sono caduto in bici con 6 punti nel polpaccio ed il conseguente stop, se ci aggiungo il dislivello doppio rispetto a quello stimato, il caldo non preventivato, non posso assolutamente lamentarmi del risultato. Anzi, non c’è stato un attimo in cui si è insinuato il solito pensiero del “ma chi me lo ha fatto fare”. Anche in questa occasione sono stati fondamentali gli allenamenti preparati da Andreotti, la mia famiglia che continua a supportarmi e sopportarmi ma  soprattutto la presenza di mio fratello Fabio come supporter numero uno. Quando lui mi dice: vai tranquillo che va tutto bene, io ci credo ciecamente. E anche questa volta quando me lo ha detto al km 22, ci ho creduto, e tutto è andato proprio come diceva lui. Grazie ancora per tutto quello che hai fatto nel passato e che fai nel presente per me. E ci conto anche per il prossimo futuro, visto che da oggi si ricominciano gli allenamenti obiettivo Cervia 22 settembre 2018 con tempo target 10h40′.”

 


  • 0

15 bollicine sul traguardo di Iseo, superErik al secondo posto M2

Category : Uncategorized

Anche quest’anno Iseo e’ stato teatro dei campionati italiani age group di olimpico; l’olimpico di Iseo e’ una gara impegnativa per la bici con 850 m di dislivello e la corsa di solito molto calda, anche se domenica e’ andata meglio da questo punto di vista. L’atomosfera e’ quella di un campionato italiano, con piu’ di mille partecipanti che garantiscono un alto livello agonistico. Molti erano gli ossigenati che si sono lanciati nelle acque del lago senza muta, come previsto vietata.

Continua la grandissima stagione di Erik che anche qui ad Iseo da’ dimostrazione di forza soprattutto con una grande frazione di bici e la posizione finale al 42° posto assoluto; anche se non puo’ essere premiato in un campionato italiano a causa della nazionalita’, Erik e’ il secondo posto della categoria M2 e quindi virtualmente sul podio tricolore!

Subito dietro ecco Samuele al terzo olimpico di fila in un mese (Pietra, Sirmione e Iseo) e oggi se possibile e’ andato anche piu’ forte del solito, 66° assoluto con nuoto e bici alla grande, bravissimo il nostro Junior terribile!

Dagli entusiasmi giovanili alla grande esperienza di Dani Rossitto, terza forza Oxygen a Iseo al 23° posto di categoria su 214, bravissimo il nostro coach.

Bene Matteo che da’ il meglio nella corsa e Massimo con una buonissima frazione di bici; Enrico nuota bene e pedala forte, per poi stringere i denti a piedi: tutti e tre nella prima meta’ della classifica generale, il che e’ un buon risultato in un campionato italiano.

Tantissimi complimenti a Davide Ferrari che esordiva sulla distanza: scelta coraggiosa per un esordio e bellissima gara, molto bravo!

Emanuele fa la sua gara in crescendo con ottima corsa finale, il suo compagno di avventure Stefano arriva dopo poco magari un po’ arrabbiato per essere stato di 1 secondo sopra le tre ore! E sopra le tre ore chiude la gara Sascha, seguito da Davide Vignati. Sul traguardo anche Herve’, bravo come sappiamo nel nuoto ed anche sui pedali, poi un po’ di sofferenza nella corsa.

Et voila’ ecco il nostro onnipresente “higlander” Cesare, di nuovo su un traguardo prestigioso cosi’ come il suo ormai fedelissimo compagno M5, alias il Principe! Entrambi possono dire di aver portato a casa due olimpici tosti, Pietra e Iseo, scusate se e’ poco, bravissimi!

Super Jette era la sola donna a rappresentare il club a Iseo e lo ha fatto alla grande centrando il 39° posto assoluto su 128; complimenti Jette anche per la bella corsa!

Peccato per Javier che trova la sgradita sorpresa di una ruota a terra quando entra in T1 dopo un’ottima frazione di nuoto; la sua gara finisce li’.

Tanti complimenti a tutti i 15 ossigenati finisher ad Iseo e grazie per aver portato le bolle in questa gara prestigiosa.

E sempre Forza Oxygen!

 

Nome

Tempo finale

Erik Wolfart

2.23.45

Samuele Montalbetti

2.27.59

Daniele Rossitto

2.36.45

Matteo Righi

2.49.17

Massimo Caporizzo

2.52.34

Enrico Minarini

2.54.20

Davide Ferrari

2.58.22

Emanuele Liguori

2.58.51

Stefano Talarico

3.00.01

Jette Krause

3.02.38

Sascha Krause

3.04.35

Davide Vignati

3.09.14

Herve’ Kerdiles

3.17.15

Cesare Garberi

3.28.27

Alberto Fusari

3.33.56


  • 0

Ironman 70.3 Kraichgau e Challenge Heillbronn: il racconto di IronJens

Category : Uncategorized

Ironman 70.3 Kraichgau 3 June 2018

Kraichgau is a hilly region just north of the Black Forest. The Ironman 70.3 Kraichgau thus features a challenging bike course in a beautiful landscape. There are two transition in different locations: T1 is located at a lake in Ubstadt-Weiher whereas T2 is next to the registration, expo and finish area in Bad Schönborn-Mingolsheim. Athletes need to register first at T2, then cycle to T1 for bike check-in (there is also a free shuttle bus). The race is quite well-known in Southern Germany and top athletes use it as part of their preparation for the European championships in Frankfurt. I saw Jan Frodeno and Patrick Lange in the morning and, not surprisingly, they finished the race in impressive times (3:49 for Frodeno and 3:55 for Lange) getting on the podium. The swim had a rolling start and the water temperature was 23,5 degrees with neoprene still permitted. Altogether, it is a beautiful race and very well-organized with a fantastic crowd along the course. Just keep in mind the logistics with the transition areas being in two different villages.

Challenge 70.3 Heilbronn 17 June 2018

Kraichgau features another half-distance triathlon race: the Challenge 70.3 Heilbronn. This is a great race in southern Germany, featuring a swim in the river Neckar. As the bike course winds through several vineyards, you really get to know the hills of Kraichgau. The run leads you along the river and passes through the center of Heilbronn. Sebastian Kienle won the race in 3:49. The finish area was in front of the historic town hall with thousands of spectators. If you want to try a race with a river swim and like cycling through vineyards, this is the race for you. I enjoyed the atmosphere of the whole event and even saw another oxygen athlete, Ilaria Del Grande, during the run.

 

Linge, Jens DEU 225 1485 1775 00:43:52 03:14:38 02:31:30 06:42:05
Dr. Jens Linge GER Oxygen Triathlon ASD 43:47 | 73. 06:40 3:13:26 | 67. 02:53 2:12:58 | 70. 6:19:41