Monthly Archives: giugno 2017

  • 0

Il nostro Paolo Longoni è Finisher allo Swissman 2017

Category : Uncategorized

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SWISSMAN 2017

3.8 km di nuoto, 180 sui pedali con 3700 metri di dislivello su tre passi di montagna, 42 km di corsa con 1900 metri di ascesa con salita finale estrema, partenza all’alba, arrivo a notte fonda, freddo, caldo, tutto insieme!

Si chiama Swissman.

E ora tutti in piedi perché il nostro Paolo ha domato questa bestia in 18 ore e 50 minuti ed il sorriso sulle labbra!

Che impresa Paolo, insieme al tuo team di supporters ti sei superato e ogni singolo atleta Oxygen è fiero di te ! Aspettiamo di sentire il racconto di come hai vissuto questa esperienza che deve sembrare lunga come una vita ma che immaginiamo regala emozioni incredibili.

Complimeti da tutto il Club Paolo ancora un’impresa da aggiungere al tuop curriculum di triathleta dell’estremo!

 

 


  • 0

Gare del week end bollente…..Sirmione con podi, Idroman e duathlon Parma

Category : Uncategorized

 

BOLLE ROSA A SIRMIONE !!

L’Olimpico di Sirmione e’ un appuntamento ormai tradizionale ed importante del calendario con tanti ossigenati che partecipano. Anche per questa edizione infatti eravamo in tanti con una nutrita rappresentanza femminile.

La location e’ affascinante, tanti turisti nel centro storico, aria di festa con 900 atleti al via; percorso bello con il memorabile passaggio del nuoto dentro le mura del castello Scaligero, bici mangiaebevi e corsa finale veloce con arrivo davanti alla porte della citta’. Giornata molto calda con punte di 38 gradi che come vedremo ha condizionato molti dei nostri atleti.

Dicevamo del bel gruppo di ossigenate, motivate e forti. Sapevamo di avere in mano un bel tris d’assi ed infatti Aude, Silvia e Ilaria ci regalano i tre podi con i quali festeggiamo questa trasferta sul Lago d Garda!

Aude e’ la piu’ veloce di tutti gli ossigenati (inclusi i maschietti!) e fa una bellissima gara tagliando il traguardo 5a assoluta preceduta solo da atlete di elite fortissime; lo schema della sua prestazione e’ sempre efficace, con un crescendo che culmina con la corsa che e’ la sua vera forza e anche qui corre fortissimo nonostante il caldo che sembra non farla soffrie piu’ di tanto. Grande Aude, dovremo trovare nuovi aggettivi per le prossime gare!

Silvia c’e’, eccome! Anche per lei grande gara con una frazione di bici notevolissima, poi tiene di corsa malgrado la temperatura e finisce alla grande 2a nella sua categoria e 18a assoluta, superTrilli! Anche Ilaria indovina un’altra gara al suo livello (alto!) e costruisce il suo terzo posto di categoria fin dal nuoto fatto alla grandissima (7° tempo assoluto); Ilaria ormai ha sempre un posto prenotato sul podio in ogni gara ed anche qui non si smentisce, una sicurezza!

Brava Martina arrivata nel primo terzo della classifica generale, anche per lei ottimo nuoto e bici forte, poi soffre a piedi come tutti. Bellissima gara per Gloria veloce in acqua, poi bici con qualche difficolta’ per crampi ma brava a stare con vari gruppi (in compagnia di Carmen e Ilaria e poi con Aude e Trilli) e a non mollare di corsa. Gloria ci dice “meno male che c’erano Giuseppe e Javier a fare supertifo ma comunque e’ stata davvero una corsa devastante!”.

Ugualmente brava Carmen che vive un po’ la stessa esperienza delle altre, nuoto forte, bici ok e poi corsa durissima e gara portata a termine alla grande! Anche IronJo mette in fila un bel nuoto e una frazione di bici di tutto rispetto ed anche lei ci dice che la corsa e’ stata pura sopravvivenza, quindi anche per questo brava finisher sotto le tre ore. Onore a Gabriella non solo per aver portato a termine questa gara dura, ma soprattutto per il bel gesto quando durante la corsa si e’ fermata per assistere un’atleta che non si sentiva bene; un medico e’ sempre in servizio anche durante una gara, grazie Gabriella per l’esempio che hai dato!

E veniamo agli nostri uomini, stavolta avete meno spazio delle ragazze ma ci sta ! Tutti bravi a finire la gara con quel caldo terribile e posto d’onore per Amos che scrive una pagina di storia della sua carriera di triatleta arrivando primo ossigenato, il piu’ veloce della pattuglia Oxygen maschile, bella gara e bel tempo finale complimenti Amos! Poi siamo felici di rivedere Iain gareggiare dopo la passata stagione fatta a tutta; Iain non e’ ancora riuscito ad allenarsi con costanza quest’anno ma bastera’ poco per migliorare ancora, intanto considerando le condizioni hai fatto una bella gara.

Nuoto fortissimo per Lorenzo, poi dopo la bici la solita sofferenza di corsa; bravo Daniele forte invece proprio di corsa, Vittorio ed Herve’ veloci in acqua, bici ok e poi….caldo ! Bravi finishers Giuseppe e Cesare, non mollano e tagliano quel traguardo!

Un bellissimo weekend per chi c’era, ottimi risultati con i podi e tanti ossigenati che hanno dato il massimo ed hanno onorato i colori che indossano. Forza Oxygen !

Ecco i tempi:

Aude Kienzler 2:20:51
Silvia Stingele 2:30:23
Ilaria del Grande 2:37:31
Martina Beranzoli 2:40:19
Gloria Rinaldin 2:43:20
Carmen Ruiz Pardo 2:48:45
Joana Lobo Pereira Vicente 2:59:26
Maria Gabriella Milani 3:25:07
   
Amos Magistri 2:33:51
Iain Formosa 2:41:57
Lorenza Piscetta 2:43:26
Daniele Sacco 2:47:40
Vittorio Reina 2:49:13
Herve’ Kerdiles 2:50:02
Giuseppe Giussani 3:00:49
Cesare Garberi 3:17:57

 

Idroman K113

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

C’e’ un motivo per cui dopo il nome della gara Idroman mettono le seguenti parole: “alive in hell”!

E’ uno dei triathlon più temuti a livello internazionale con un percorso ciclistico durissimo con salite mozzafiato lungo tutto il Lago d’Idro e pendenze che arrivano al 15%. Il nostro Valerio ha affrontato con coraggio quest’inferno sulla distanza del medio e come se non bastasse le condizioni ambientali hanno complicato ulteriormente le cose. Bisogna essere veramente tosti per fare questa gara e Valerio vince la sfida compiendo l’impresa di essere ancora finisher da queste parti; notevole la sua frazione di corsa fatta con un’ottima media dopo una bici massacrante.

Ecco le sue parole: “Questa era la terza volta per me, e l’obiettivo era scendere sotto le 7 ore. Partenza ritardata causa caduta di secchi d’acqua, nuoto con fulmini, bici quasi tutta sotto l’acqua (ed io che confidavo nelle discese per alzare la misera media dettata dai 2880 dislivello+) e corsa sotto un sole caldissimo che portava crampi. Comunque 6h52′ in perfetto target. Molto contento perche’ l’ho affrontata meglio di due anni fa ed ho abbassato il mio tempo di 16’”.

 

Duathlon di Parma

Stefania  Marino e Sebastiano Vergine domenica  hanno  partecipato  al  duatlhon  franchigeno  di  Parma ! Settimana importante e storica per Stefania che martedì si  e  laureata  x  la  seconda  volta (medico  chirurgo  specializzato  in  medicina  legale) e gara con podio la domenica.   2 belle soddisfazioni  in una sola  settimana ! BRAVISSIMA !

Seba ha corso  forte!  in  bici  molto  bene ! nella  corsa  finale  è un po calato perdendo 2 posizioni ma alla fine  il 26 esimo posto l ha portato a casa soddisfatto per  aver  chiuso 30 secondi  sopra l ora!  bene  adesso  tutti e due li rivedremo alla staffetta dell’ Aronamen e sarà un occasione per festeggiarli e gareggiare insieme visto che ultimamente si sono ritrovati sempre soli alle gare.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

by MarcoMaz


  • 0

Ed è podio per il piccolo Ale Wolf al Duathlon di Cesate!

Category : Uncategorized

Sono 9 i giovani Oxy-triathleti che Sabato 24 Giugno hanno partecipato al Duathlon di Cesate: finalmente il nostro piccolo Ale Wolf ha raggiunto il suo primo podio della stagione, posizionandosi al terzo posto.. Complimenti!!!

Molto bravi sono stati anche Sofia e Luca che hanno entrambi occupato il quarto posto in classifica.
Un bravo va anche a Oren che, con il  suo ottavo posto, riesce di gara in gara a migliorare la sua posizione in classifica.

Complimenti anche a tutti gli altri Oxy che hanno terminato la loro gara senza farsi fermare dal caldo!!

     
   

Cate Wolf.


  • 0

Un week end di 70.3 ad Elsinore (con Qualifica) e Pescara

Category : Uncategorized

Ironman 70.3 Elsinore – Denmark

Per il campionato europeo Ironman 70.3 ad Elsinore, Danimarca, si sono preparati Simone, Paolo e Davide. Bella gara di tutti e tre che fermano il cronometro tutti sotto le 5 ore.

Simone fa una gara ottima e ottiene il 9° posto di categoria e l’81° assoluto, prendendo anche la slot per i campionati del mondo di 70.3 in Tennessee. Simone nuota forte uscendo 4 di categoria e con una bici davvero solida riesce a mantenere una buona posizione, nella corsa i crampi lo rallentano facendogli perdere qualche posizione ma non la Slot, complimenti Simo!!

Paolo vince la sfida con il nuoto alla grande facendo fissare un buon tempo visto anche tutte le boe e gli angoli del percorso per poi fare una frazione in bici super e gestire nella mezza. Davide si conferma nel nuoto e bici per poi correre un’ottima mezza.

Complimenti a tutti e tre e grazie per aver rappresentato l’Oxygen al campionato Europeo di 70.3 e adesso anche al mondiale

IM 70.3 Elsinore Swim Bike Run Total
Simone Ferraro 26:04 2:20:33 1.31:25 4:23.53
Paolo Terazza 33:38 2:25:28 1:51:17 4:57:34
Davide Marelli 34:02 2:31:04 1:42:35 4:57:59

 

Ironman 70.3 Italy – Pescara

A Pescara c’erano due forti ossigenati per l’importante appuntamento con l’Ironman 70.3 Italy, Enrico Minarini e Christian Lovato. Se lo scorso anno le condizioni del mare erano proibitive, anche quest’anno il vento si è fatto sentire obbligando gli organizzatori ad accorciare la frazione di nuoto. I nostri sul campo ci riportano anche delle difficoltà dovute al gran caldo, il tutto ad aggiungersi a un percorso duro in bici per il dislivello e la lunghezza (94km).

Enrico e Christian entrambi finisher sono stati molto bravi a gestire la gara e le difficoltà.

Enrico nuota molto bene uscendo dall’acqua in ottima posizione e poi riesce a pedalare alla grande fissando un gran tempo ed anche nella frazione di bici è tra i primi di categoria; purtroppo subisce un po’ di corsa ma questo non rovina la sua bella gara e la soddisfazione di tagliare il traguardo sul lungomare in ottima posizione, bravissimo Enrico!

Christian dopo il nuoto è sfortunato per una foratura che lo rallenta durante il secondo giro in bici, ma dà il meglio si sé nella mezza maratona dove spinge tanto ed ottiene un gran bel tempo, bravissimo !

Ecco i dettagli della gara dei nostri Iron protagonisti!

IM 70.3 Pescara Swim Bike Run Total
Enrico Minarini 17:59 2:50:16 2:04:24 5:17:12
Christian Lovato 22:07 3:18:22 1:30:18 5.22:29

A Pescara c’era anche il nostro Massimo Caporizzo per la gara 5150 (distanza olimpica), bella gara la sua con frazioni di bici e corsa di grande intensità e ottimo risultato finale, 10° assoluto e 4° di categoria in 2h 44, fortissimo Massimo

 

 

 

 

 

 

   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


  • 0

8° Triathlon Sprint Alta Val Tidone: 3 podi di categoria per l’Oxygen

Category : Uncategorized

Un gruppo folto e forte con atleti Oxygen un po’ di tutte le età ha gareggiato alla grande nel Triathlon Sprint dell’Alta Val Tidone a Nibbiano (PC) domenica 18 Giugno. Ottimi risultati dal gruppo in generale, con ben tre podi di categoria e tanti bei piazzamenti sia in campo maschile sia femminile. Rashiba (2a) e Francesca (3a) vanno entrambe sul podio nelle rispettive categorie, due bei risultati che ci dicono che Francesca, come aveva promesso, è definitivamente tornata forte come la conosciamo, e che la giovane Rashiba inizia ad accumulare esperienza in queste gare e sta migliorando tanto; due ragazze due podi, che percentuale ragazzi ! Bravissime!

L’altro podio meritatissimo è di Luca che ormai di esperienza ne ha e torna ad andare forte con il podio di categoria (3°) e il 24° posto assoluto, il più veloce degli ossigenati, superLuca!

Dietro Luca tante belle prestazioni con i nostri giovanissimi che arrivano uno dietro l’altro a pochi secondi di distanza tutti circa nei primi cinquanta assoluti, con la bella eccezione di un Master “intruso” (Daniele) molto forte tra tanti giovani di belle speranze! Nella categoria Youth B mettiamo a segno il 2° (Luca), 3° (Lubin) e 4° (Andrea C.) posto, ragazzi allenatevi per farci vedere presto un podio tutto con le bolle!

Bravi Seba, Stefano, Emanuele e Cesare ad arrivare in scia a tanti giovanotti scatenati!

Grazie a tutti per la trasferta così numerosa e fruttuosa, siete stati fortissimi!

 

Ecco il commento di coach Rossitto che ha avuto il piacere di gareggiare con gli youth a Nibbiano:

Posso solo congratularmi con tutti gli splendidi youth per la prova Sprint di Nibbiano.Abbiamo centrato ottimi piazzamenti in una gara dura,calda,difficile.Quando vi ho visto prepararvi sul prato fronte zona cambio, tutti concentrati e un po tesi, mi e venuto da sorridere pensando ai nostri esordi a Novembre, dove litigavamo tutti con la bici! Credo che aver fatto la gara insieme ai miei ragazzi battendoci ilcinque, e tirando qua e la qualche sassata in bici sia stata una dellecose più emozionanti nella mia carriera da triatheta. Continuo a pensare che potervi allenare sia la cosa più straordinariache mi potesse succedere. Onore al ns unico futuro: Oxy Youth.
Daniele

 

FORZA OXYGEN!

by marcomaz


  • 0

Gare di Bardolino e Challenge Venice

Category : Uncategorized

Challenge Venice 11 Giugno 2017

 

Si legge Challenge Venice ma per chi non lo sapesse è una distanza Ironman, quindi giù il cappello davanti a Daniele perché quando si taglia il traguardo di una distanza così si fa l’impresa, sempre. Daniele è forte e consapevole delle sue capacità e non è alla sua esperienza ma alla 4ta, non è per niente banale prepararare e portare a termine una gara del genere, tante le ore di allenamento e mille le cose possono andare storte. Quindi celebriamo la prestazione di Daniele che copre la distanza in 12:09:50 nel primo terzo della classifica generale. Daniele nuota pedala e corre da ironman in un caldo umido che solo la laguna veneta sa offrire al meglio. Aspettando l’elbaman un bel tassello è stato messo in questa tua bella stagione di triathlon

 

Triathlon Internazionale di Bardolino 10 Giugno 2017

 

Un bel gruppo di ossigenati ha preso parte al triathlon di Bardolino sulla distanza olimpica. Bardolino e’ un grande classico del calendario italiano, un gara bella e molto affollata con tanto di zona cambio a due piani (nella foto il nostro Fabrizio nel superattico…).

Anche qui gara bollente e per chi ha già gareggiato a Bardolino sappiamo come soprattutto il percorso run possa essere infuocato. Fabrizio Celi e’ stato il piu’ veloce degli Oxys con una grande gara, ottimo nuoto e super bici; bravissimo veramente e un risultato eccellente essere tra i primi cento della classifica assoluta in una gara cosi’ partecipata. Complimenti !

Ottimi finishers Federico e Ivano che arrivano molto vicini con un buon tempo, Roberto Micci  bello rivederti con successo sulla distanza olimpica, Giuseppe in preparazione di distanze più lunghe e Lorenzo che ha battagliato duro ma non ha mollato. Bravi i finisher che hanno portato le bolle sul traguardo e tenuto alta la bandiera Oxygen. Grazie a tutti per aver gareggiato in questa occasione importante e continuate così, è bello vedere tanto entusiasmo e partecipazione settimana dopo settimana.

Forza Oxygen !

Fabrizio Celi 2:14:45
Federico Gallo 2:42:08
Ivano Torchio 2:42:57
Roberto Micci 2:48:17
Giuseppe Giussani 2:57:33
Lorenzo Leonori 3:04:56

 


  • 0

Idraquathlon – 19 OxyKids alla partenza!!

Category : Uncategorized

L’11 Giugno il nostro settore giovanile ha partecipato all’Aquathlon dell’Idroscalo con 19 atleti appartenenti a tutte le categorie, dai Cuccioli fino ai Junior.

La gara faceva parte del circuito nord-ovest e quindi il livello degli atleti in gara era più alto del solito, ma comunque i nostri OxyKids hanno portato a casa dei buoni risultati: alcuni sono riusciti a stare nei primi dieci in classifica, compresa la piccola Super-Sofia che è arrivata sul terzo gradino del podio.

    

   

Complimenti a tutti i ragazzi, in particolare ad Amerigo, Leonard, Clara e Timothé che hanno portato a termine la loro prima gara….. e bentornato Samuele!!!

Grazie al nostro tecnico giovanile, Federico, che ha seguito i ragazzi dalle sette del mattino, fino alle sette di sera.

Cate Wolf


  • 0

70.3 di Rapperswill: scommessa riuscita per l’Oxygen Triathlon!

Category : Uncategorized

La partecipazione al 70.3 di Rapperswil era uno degli eventi centrali della stagione dell’Oxygen in quanto il Consiglio direttivo aveva puntato su questa gara per far conoscere il circuito ironman e condividere questa esperienza unica di gare e allenamenti con gli atleti del club. qui sotto le parole del nostro addetto stampa Marco anche lui finisher a Rapperswil:

Dopo mesi di duri allenamenti finalmente e’ arrivato il momento della gara clou dell’anno per nove ossigenati e ossigenate! Rapperwil ci accoglie gia’ dal venerdi’ in tutta la sua bellezza, mura medievali, il blu del lago, campagne verdi intorno e le montagne innevate sullo sfondo. Tutto in citta’ gira intorno all’evento Ironman e si respira un’atmosfera di festa e aspettativa di quello che succedera’ domenica.

Il sabato scorre sotto un sole gia’ caldo e con i preparativi di rito: registrazione, pacco gara, check-in bici e materiali, briefing, pasta party…..il gruppo Oxygen, inclusi gli Oxy supporters, va a curiosare all’expo e in zona partenza ed ammira la fantastica zona cambio che luccica di 2200 bici che aspettano pazienti sull’erbetta perfettamente sistemata! Macchina organizzativa Ironman impressionante, una sorpresa per chi e’ alla prima esperienza con queste gare.

Si va anche a fare una ricognizione veloce in bici fino alla prima salita (un bel muro che chiamano “witches hill”) per far girare le gambe ed iniziare a pensare a come affrontare questa parte della gara il giorno dopo. Il Principe, leader dei tifosi Oxygen, fa tutto il giro e torna dicendo che non e’ terribile…..se lo fai una volta! Pero’ al briefing ci hanno detto che bisogna farlo due volte, e che la seconda salita si chiama “the Beast”! Tutti a nanna presto.

Il giorno della gara ci accoglie un’alba meravigliosa, nemmeno una nuvola in cielo; certo tutti pensano al momento della corsa con un po’ di preoccupazione per via del caldo previsto, ma arrivati in zona partenza rimane solo la concentrazione sulla gara, gli ultimi preparativi, ci si incoraggia a vicenda e tutto il gruppo e’ unito e pronto, i supporters caldi!

Si parte, finalmente, in bocca al lupo e mi raccomando ci vediamo all’arrivo. Muta obbligatoria, vanno prima i pro, poi le donne, a seguire una dietro l’altra le batterie di tutti gli age group; ad un certo punto ci sono centinaia di persone in acqua ed e’ una spettacolo unico! La partenza “rolling start” garantisce meno confusione in acqua, il percorso e’ segnalato molto bene ed anche se l’acqua e’ freddina si riesce a nuotare bene concentrandosi sulle proprie sensazioni.

Usciti dall’acqua si inizia a sentire il calore della gente affollata lungo il percorso, bellissimo! Alla prima salita il tifo e’ da stadio e tutti incitano tutti, c’e’ musica per strada. Dopo aver affrontato le streghe e prima di vedersela con “la bestia” c’e’ il tempo di godersi lo scenario della campagna svizzera con le mucche che guardano un po’ stupite passare questi strani esseri su stranissime macchine a pedali! Poi su ancora e si fa dura, anche qui tanta gente, campanacci che risuonano, e’ bello vedere che qui intendono lo sport come una festa per tutti, per chi lo fa e per chi lo guarda da fuori; c’e’ tanto rispetto per gli atleti, non si sente neanche mezza parola di protesta per le strade chiuse, eppure automobilisti fermi ad aspettare ce n’erano, ma incitavano dai finestrini…..Italia sembri tanto lontana vista da qui. Dope le salite ci si tuffa in una lunga discesa dove si fa di tutto per alzare la media, poi si torna a Rapperswil per iniziare tutto daccapo, secondo giro, altre streghe, altre bestie e ancora la gente li’ che ti aspetta.

Gli ultimi chilometri in bici che portano verso la zona cambio servono a resettare la mente ed iniziare gia’ a pensare alla frazione di corsa. Giu’ dalla bici e ci si lancia nel percorso tra due ali di folla che spingono tutti un po’ piu’ avanti; il caldo sopra i trenta gradi si sente subito e determina i ritmi di gara, ci si deve assestare sulla giusta velocita’ per gestire i 21 km senza scoppiare; un grande plauso agli organizzatori che hanno previsto le difficolta’ ed hanno allestito i ristori ogni 2-3 chilometri con tanta acqua, spugnaggi continui (anche tra i ristori ufficiali da parte dei bimbi che si divertivano ad offrirti spugne cariche di acqua!) e tante docce lungo tutto il percorso. Quasi alla fine del primo giro si entra nel centro storico adagiato sul lago e si sale per affrontare il penultimo ostacolo di questa gara bellissima, le famose “Stairway to Heaven”, una scalinata ripida ma fortunamente non lunghissima. Il secondo giro fa soffrire anche di piu’ se possibile tutti noi, ma si innesca la motivazione di essere vicini al traguardo; ancora le scale e poi solo gli ultimi chilometri prima della passerella finale sul tappeto rosso e nero dell’Ironman, si sente l’incitamento degli Oxy supporters e sotto il portale si puo’ sorridere e ricevere la medaglia di finisher !

Se questa e’ la descrizione basata sulle sensazioni dirette di chi scrive, di certo ogni ossigenato ha vissuto la gara a suo modo, tra emozioni e difficolta’. Ognuno aveva il suo personale obiettivo da raggiungere ma tutti sappiamo che la gara ti butta incontro tante cose, alcune ti frenano ed altre ti fanno andare piu’ forte, importante e’ accettare quello che viene ed adattarsi alle condizioni. Tutti hanno dato il massimo che avevano e quindi tutti sono stati super!

Vediamo un po’ piu’ nel dettaglio ed iniziamo da Javier: che era in ottima forma lo sapevamo, che avesse intenzione di andare forte lo avevamo intuito pochi giorni prima della gara quando faceva strani calcoli sulla potenziale posizione finale in classifIca, ma a Rapperswil si e’ superato ! Arriva 48° assoluto (su 2200) e 7° di categoria infilando tre frazioni da urlo, che dire di piu’? I suoi racconti dopo la gara confermano che il nostro super Javi e’ un tantino particolare nella gestione della gara, dimentica di mangiare l’unica barretta che aveva sulla bici, beve coca-cola a litri e quando beve un po’ d’acqua all’inizio della corsa e sente “un dolorino” alla pancia decide di non bere piu’ e di concentrarsi nel superare quelli della sua categoria !! Javier sei stato grande, complimenti per la super prestazione ed complimenti anche al tuo nutrizionista!

Fabrizio dall’alto della sua Iron esperienza non si abbatte prima della gara per un problema fisico che lo affligge da qualche giorno, anzi parte carico e carica gli altri; lui e’ in grande forma grazie alla preparazione puntigliosa fatta come sua abitudine e si vede da come nuota (esce terzo di categoria!) e pedala (sesto di categoria); di corsa paga un po’ il dolore alla gamba ma stringe i denti e gestisce fino alla fine con un ottimo tempo totale. Senza la sfortuna di quell’infortunio avrebbe fatto anche meglio, ma il Pres la prende con lo spirito giusto, e’ contento di questa esperienza e lo fa vedere; quel po’ di amaro in bocca gli servira’ di sicuro come stimolo per i prossimi obiettivi, chissa’ cosa ha gia’ in mente!

Diego aveva preparato questa gara molto bene e la affronta tranquillo fin dall’inizio, lo abbiamo visto sicuro di se’ e rilassato; nuota forte come lui sa fare e fa anche un’ottima frazione di bici; di corsa gestisce per via del caldo ma conclude con un bel tempo la sua prima gara Ironman! Bravissimo e forte Diego, ora mantieni questa forma per il resto della stagione!

Marco e’ all’esordio sulla distanza e sa di essere inesperto, quindi affronta la gara con rispetto ma consapevole di essersi preparato bene; il nuoto fila via senza problemi alla velocita’ voluta, in bici soffre un po’ ma questo lui lo sapeva e quindi non si abbatte; di corsa imposta un ritmo che dovrebbe portarlo fino al traguardo ma deve ridimensionare, come molti, le aspettative. Arriva comunque sulla linea stanco ma felice di avere centrato i suoi obiettivi, anche di tempo finale.

Jens aveva un obiettivo un po’ diverso, infatti prima della gara dice di partecipare in modalita’ “Iron-turista”, pero’ non ci crediamo molto ! Lui sta preparando l’Ironman di Klagenfurt e quindi questa era una tappa di avvicinamento nella sua preparazione. Grande Jens per questa gara ma anche per l’approccio, sempre tranquillo e sorridente!

Andrea conosceva gia’ la distanza ma era alla prima esperienza in una gara Ironman; rilassato nel pre-gara, parte bene con il nuoto, anche in bici va come previsto, poi di corsa e’ sfortunato e deve rallentare per un dolore improvviso proprio sulla scalinata; a fatica riparte e taglia il traguardo comunque contento di aver portato a termine una gara dura. Bravissimo Andrea ad aver affrontato le difficolta’ senza mollare, con lo spirito giusto e tanta sportivita’.

Ecco le nostre Iron-ladies !!!!

Katja e Joana si sono allenate alla grande per questa gara-evento Oxygen! Entrambe determinate e felici di gareggiare a Rapperswi. Joana e’ all’esordio sulla distanza mentre Katja ha gia’ esperienza (ma e’ carica ed emozionata!).

Katja fa un buona frazione di nuoto, secondo i piani per non compromettere il resto della gara e dosare al meglio le energie; esce dall’acqua sostenuta dal tifo dei supporters con le bolle e si lancia sul percorso di bici; si e’ allenata tanto soprattutto in salita e in gare dure come Pietra Ligure ed infatti e’ bravissima ad affrontare le salite toste di questo percorso; forte anche in discesa dove e’ migliorata moltissimo. Nella frazione di corsa deve soffrire il caldo come tutti, anche qui gestisce bene le difficolta’ e taglia il traguardo sorridente ed orgogliosa della sua gara. Bellissima gara Katja, bravissima a gestirla al meglio e grande risultato per la nostra Iron First Lady !

Nuoto un po’ difficoltoso per Joana che ha bisogno di un po’ di metri per trovare il ritmo giusto e rilassarsi mentre nuota, forse l’emozione ha fatto una scherzzetto Jo? Ma lei non e’ tipa da mollare o spaventarsi per cui si riprende e conclude la frazione con qualche minuto in piu’ di quanto si aspettava ma in una gara lunga come questa non e’ certo un grosso problema. Infatti Joana inforca la bici ed inizia a lavorare di buona lena facendo tesoro dei tanti chilometri percorsi in allenamento e coprendo la distanza nel tempo previsto; l’ultimo ostacolo era la corsa bollente e lei lo supera alla grande, felice della sua corsa e ovviamente super felice di essere diventata Iron-Jo! Tantissimi complimenti Joana per aver raggiunto questo traguardo !

Naturalmente avremmo voluto vedere anche il nostro Norbi sulla linea di arrivo ma purtroppo non era nelle migliori condizioni; Norbi ha voluto comunque partire ed ha nuotato e pedalato molto bene, poi non se l’e’ sentita di proseguire. Grazie lo stesso per aver fatto parte del gruppo e tutto il club aspetta di vederti prestissimo in gara e fortissimo come al solito ed anche di piu’!

Questo Ironman 70.3 e’ stata una scommessa per molti di noi, un’avventura durata molti mesi ed iniziata a novembre dello scorso anno quando si e’ decido di scegliere Rapperswil come gara lunga di riferimento per la stagione Oxygen. Ora che e’ passata possiamo dire che la scelta e’ stata azzeccata: la gara e la localita’ sono veramente bellissime, e’ stato emozionante esserci con indosso le nostre bolle e abbiamo tutti sentito un fortissimo spirito di gruppo.

Ancora complimenti a tutti e un grande grazie ai supporters che hanno incitato e tifato per lunghe ore sotto un sole bollente!

FORZA OXYGEN !

IM 70.3 Rapperwil Swim Bike Run Total
J. Galbally Herrero 28:06 2:26:07 1:26:15 4:25:58
F. Minarini 29:17 2:33:01 1:56:10 5:04:00
D. Macias 34:06 2:47:19 1:48:42 5:16:13
M. Mazzara 37:33 3:10:33 1:50:27 5:47:04
J. Linge 40:38 2:55:32 2:10:06 5:57:38
A.     A. Duca 34:48 3:05:40 2:13:09 6:01:46
K. Silander 38:18 3:12:28 2:16:21 6:14:30
J. Lobo Vicente 44:06 3:34:31 2:15:04 6:43:11

Qualche foto:


  • 0

Gare week end 3-4 Giugno: Franci Ravarotto vince la categoria

Category : Uncategorized

Il lungo ponte ormai estivo ha visto alcuni Oxys in gara su diverse distanze; ormai ci avete abituato bene e non possiamo stare un weekend senza vittorie! E infatti ecco che la nostra fortissima Francesca sale sul gradino più alto del podio vincendo la categoria al Triathlon Sprint del Roero! Francesca è molto soddisfatta e ci dice ” piano piano sto recuperando e tra breve sarò inarrestabile !!!”…conoscendo la sua forza e determinazione non abbiamo alcun dubbio!

Sebastiano Vergine era impegnato al Campionato Italiano di Triathlon Medio a Lovere; gara impegnativa non solo per la distanza e Sebastiano la interpreta bene in tutte e tre le frazioni, bravissimo finisher!

Ai Tricolori Aquathlon Giovani a Porto Sant’Elpidio il nostro Paolo Martinelli si classifica 37° nella categoria Junior aquathlon sprint, bravo a confrontarsi con atleti veramente forti.

 

Francesca Ravarotto

 

Sprint di Sommariva Perno 1:18.42
Sebastiano vergine Triathlon Medio Lovere 5:30.40

 

Paolo Martinelli Campionato Italiano Aquathlon Giovani 00:24.02

 

Queste le parole di Seba dopo la dura e impegnativa gara del medio di Lovere:

Ciao FABRI ti scrivo x annotare una  mia prestazione  non buona  nel campionato italiano a LOVERE domenica  una gara partita bene con un buon nuoto nei 150 poi il diluvio dove x 3 ore il vento e l acqua ne hanno fatto da padroni rovinando letteralmente  la performance che si sarebbe potuta ottenere con la bici da crono e agevolando tutti coloro che hanno deciso di usare biciclette da strada .come saprai la salita ha fatto selezione e fin li problemi nulla ma questa volta come nn mai a far selezione vera e stata la discesa da ripetersi 2 volte con il diluvio e i freni completamente bloccati x nn finire x terra ogni curva ! e ancora il vento contrario da lovere a sarnico !  frazione dura questa di quest anno in bici e li ho letteralmente perso posizioni  su posizioni per poi un po la mancata alimentazione in bici un po la fatica  e una buona parte di abbattimento mentale hanno fatto si che terminassi la competizione a metà  classifica ! e giusto comunque vedere il bicchiere mezzo pieno e prendere atto degli errori fatti x migliorarsi in seguito ! grazie  SEBA

Seba un campionato italiano concluso a metà classifica, credimi è una BUONA gara, con quelle condizioni e bici da crono poi complimenti per non aver mollato e aver portato le nostre bolle sotto quel traguardo. Complimenti!! Pres